ANTONELLO BARANTA (2)
GHILDA

Hurricane During The War...

Le Sette fanatiche degli Stati mediorientali rubarono agli europei meridionali la formula segreta della fusione a freddo. Un'operazione di intelligence perfetta.
Uccisero scienziati e ricercatori, sequestrarono però i migliori. Arrivando così per primi a produrre energia atomica a basso costo.
Che impiegarono subito per attaccare, per distruggere.
Un chiacchierato presidente della confederazione degli Stati Atlantici si fece sorprendere dall'attacco senza nemmeno poter disporre della valigia con i codici di attivazione dello schermo di difesa spaziale. Tutto l'occidente fu devastato. E poco dopo anche l'oriente, per le solite guerre fratricide, nonostante l'imperio della religione monoteista.
Successe appena pochi anni fa, nel 2039.
In quella tragedia, in cui la vecchiaia estrema del mondo coincideva con la mia, una parte delle mie dodici facce, nonostante tutto, era felice. Assurdo, ma lo era.
In un posto di frontiera, una spiaggia di confine, dove i ricchi venivano a pagarsi gli ultimi giorni di vita prima della morte incipiente, io la rividi!
Rividi la donna che aveva infiammato la mia giovinezza. E come può l'ultimo sole nell'ultimo giorno dell'esistenza, lei mi scottò di nuovo.
L'anima e la carcassa mi scottò.
Comparve in questo posto. Proprio qui.
Ridotto così non dalla guerra, ma dall'uragano che si levò dal centro dell'oceano. I bollettini radio lo avevano chiamato con un nome di donna: Ghilda.

Torna alla prima pagina


Tutti i diritti riservati: nessuna parte dei testi pubblicati
può essere riprodotta senza il consenso scritto dell'autore
.