STRUTTURALISMO

Si definisce strutturalismo una tendenza metodologica che, nata originariamente in ambito linguistico (con De Saussure), si Ŕ estesa ben presto ad altri settori (dall'antropologia alla critica letteraria) dando luogo, negli anni Sessanta e Settanta, a una specifica "atmosfera culturale", che aveva come centro di irradiazione la Francia. Tale atmosfera non si Ŕ storicamente espressa in un movimento omogeneo e compatto, ma ha dato luogo a un certo numero di dottrine diverse tra loro. Ci˛ non toglie che tra queste ultime esista un orientamente comune di pensiero che pu˛ essere ricostruito mettendo in luce le posizioni contro le quali gli strutturalisti, al di lÓ delle differenze reciproche, si sono unanimemente battuti:
a) l'atomismo e il sostanzialismo
b) l'umanismo e il coscienzialismo
c) lo storicismo
d) l'empirismo e il soggettivismo

Contro ogni forma di atomismo logico e di sostanzialismo, lo strutturalismo afferma che la realtÓ Ŕ un sistema di relazioni i cui termini costituenti non esistono di per se stessi, ma solo in connessione tra loro.

Contro l'umanismo e il coscienzialismo gli strutturalisti difendono il primato della struttura sull'uomo, sostenendo che l'individuo non Ŕ libero e attore autentico delle proprie scelte e azioni, ma il risultato di strutture che agiscono per lo pi¨ a livello inconscio.

Contro lo storicismo, ossia contro la visione ottocentesca di un divenire omogeneo ed unilaterale, immancabilmente diretto verso il trionfo dell'uomo e dei suoi valori (libertÓ, giustizia...), lo strutturalismo vede la storia come un insieme discontinuo di processi eterogenei retti da un sistema impersonale di strutture psico-antropologiche, culturali, economiche, ecc. Parallelamente, contro una considerazione longitudinale delle cose (ovvero contro l'interpretazione della realtÓ in termini di divenire e progresso) lo strutturalismo difende il primato di una considerazione trasversale delle cose stesse (ossia volta a studiare la realtÓ come un insieme relativamente costante e uniforme di relazioni). Da ci˛ il tendenziale privilegiamento, nello studio dei sistemi, del punto di vista sincronico rispetto a quello diacronico.

Contro l'empirismo e il soggettivismo, lo strutturalismo sostiene che fare scienza significa procedere al di lÓ dell'empirico e del vissuto, per porsi da un punto di vista assolutamente oggettivo. Da ci˛ il progetto di studiare l'uomo "dal di fuori" ("come se fossi un osservatore di un altro pianeta", scrive LÚvi-Strauss) e il rifiuto dei cosiddetti "dati immediati della coscienza" come via di accesso alla veritÓ.

Le figure pi¨ rappresentative dell'atmosfera filosofica dello strutturalismo sono Claude LÚvi-Strauss, Michel Foucault, Roland Barthes, Jacques Lacan e Louis Althusser, Roman Jacobson e Marcel Mauss. Su questi pensatori hanno agito soprattutto le tesi della linguistica strutturale (da De Saussure agli esponenti delle scuole di Praga e di Copenaghen), ma anche, in modo non meno rilevante, suggestioni provenienti dalla filosofia della scienza di Gaston Bachelard e dagli scritti di Nietzsche, Heidegger, Marx e Freud.

[Adattamento da Nicola Abbagnano - Giovanni Fornero, Filosofi e filosofie nella storia,
vol. III, Paravia, Torino, 1992, pagg. 601-603
]


Gianni Puglisi, Che cos'Ŕ lo strutturalismo?, Ubaldini, Roma, 1970

Renzo Titone, Dallo strutturalismo alla interdisciplinaritÓ. Itinerari psicopedagogici, Armando, Roma, 1991

GÚrard Genette, Figure 3. Discorso del racconto, Einaudi, Torino, 1986

M. Francesca Canonico, L'uomo, misura dell'essere? Lo strutturalismo. La Scuola di Francoforte, LAS, 1985

P. Luigi Cerisola, La critica semiotico-strutturalistica, Studium, 1981

Gaston Gilles Granger, Strutturalismo e pensiero formale, Guida, Napoli, 1977

Sergio Moravia (a cura di), Lo strutturalismo francese, Sansoni, Firenze, 1975

Howard Gardner, Riscoperta del pensiero e movimento strutturalista. Piaget e LÚvi-Strauss, Armando, Roma, 1974

Jean Piaget, Lo strutturalismo, Il Saggiatore, Milano, 1973

Gunter Schiwy, Nuovi aspetti dello strutturalismo, La Nuova Italia, Firenze, 1973

Filippo Barbano, Sociologia strutturale. La nozione di struttura sociale nell'antropologia culturale e nella sociologia, Giappichelli, Torino, 1972

M. Durante, Orientamenti dello strutturalismo linguistico, Elia, Roma, 1972

Tristano Bolelli, Linguistica generale, strutturalismo, linguistica storica, Nistri-Lischi, 1971

Osvald Ducrot e altri, Cos'Ŕ lo strutturalismo? [1968], Istituto Librario Internazionale, Milano, 1971
5 saggi sullo strutturalismo

Raymond Boudon, Strutturalismo e scienze umane, Einaudi, Torino, 1970

Ernst Cassirer, Lo strutturalismo nella linguistica moderna, Guida, Napoli, 1970

Maurice Godelier - LuciŔn SÚve, Marxismo e strutturalismo, Einaudi, Torino, 1970

Lucien Sebag, Marxismo e strutturalismo, Feltrinelli, Milano, 1970

Antonio Pieretti, Lo strutturalismo e la "morte dell'uomo", CittÓ Nuova, Roma

Jean Marie Auzias, La chiave dello strutturalismo, Mursia, Milano, 1969

Paolo Caruso, Conversazioni (con Claude LÚvi-Strauss, Michel Foucault, Jacques Lacan), Mursia, Milano, 1969

Umberto Eco, La struttura assente, Bompiani, Milano, 1968

Giulio C. Lepschy, La linguistica strutturale, Einaudi, Torino, 1966

Roger Bastide (a cura di), Significato e uso del termine struttura, Bompiani, Milano, 1965

Giorgio Deh˛, Lo strutturalismo dalla matematica alla critica letteraria, D'Anna


Siti per l'approfondimento

Strutturalismo/Wikipedia
Pagina di Wikipedia dedicata allo strutturalismo.

Strutturalismo/Alabama University
Pagina dedicata allo strutturalismo.

Strutturalismo/Riflessioni.it
Pagina dedicata allo strutturalismo: nella linguistica, in letteratura, in filosofia, in antropologia e in architettura.

Strutturalismo/Letteratour
Lo strutturalismo in letteratura.

Strutturalismo/DonatoRomano
Appunti sullo strutturalismo.

Strutturalismo/Funzioniobiettivo
Pagina sullo strutturalismo.

Strutturalismo/Unimi
Lo strutturalismo fenomenologico.

Strutturalismo/Philosopher.org
Pagina dedicata alle correnti post-strutturaliste.

Strutturalismo/NUS.edu
Articolo on line: John William Phillips, "Structuralism and Semiotics".

Strutturalismo/Brocku.ca
Articolo on line: John Lye, "Some Elements of Structuralism and its Application to Literary Theory".

Strutturalismo/Stanford.edu
Articolo on line: Heinz Juergen Schmidt, "Structuralism in Physics".