SISTEMI ESPERTI


Software molto sofisticati in grado di risolvere problemi all'interno di un campo di applicazione (dominio) ristretto e ben delimitato, con risultati analoghi e, a volte superiori a quelli ottenibili da un essere umano.
Il termine "sistema esperto" fu introdotto nel linguaggio informatico da E. A. Feigenbaum nel 1977.
L'uso dei sistemi esperti è molto utile nei casi in cui il dominio, cioè l'ambito di utilizzo del sistema, è complesso e poco strutturato.
Il compito di un sistema esperto è quello di simulare, per quanto possibile, il processo di ragionamento tipico di un essere umano, esperto in un particolare campo, e di suggerire all'utilizzatore le soluzioni più idonee, sulla base delle conoscenze immagazzinate e delle regole per il loro trattamento.

Un tipico sistema esperto è formato essenzialmente da tre moduli:

1. Un motore inferenziale, che opera sulle conoscenze per giungere a delle conclusioni definite. Esso è capace di eseguire deduzioni e passaggi logici utilizzando una serie di assunzioni iniziali e una serie di regole da applicare per la soluzione del problema.

2. La base di conoscenza, dove viene memorizzata tutta la conoscenza specialistica a disposizione del sistema. Tale base può, a sua volta, essere distinta in:
- la conoscenza del dominio, ossia la rappresentazione delle conoscenze elementari, sotto forma di tecniche descrittive che si riferiscono alle specifiche aree di applicazione (dominio) all'interno del quale è possibile formulare i problemi da risolvere;
- la conoscenza sul caso, costituita dalla descrizione di uno specifico problema appartenente alla classe dei problemi descritti dalla conoscenza del dominio.

3. Una interfaccia utente, che serve per mettere in comunicazione il sistema con l'utilizzatore. E' costituita dagli algoritmi che consentono di sottoporre il problema al sistema esperto e di ricevere da esso la soluzione.

Alcuni sistemi esperti sono dotati anche di una relativa capacità di apprendimento. L'ampliamento della base di conoscenza, mediata dalla interazioni con un operatore umano, è un aspetto importante, che permette di affinare progressivamente la capacità di risolvere problemi.

I sistemi esperti sono attualmente utilizzati in diversi campi e, in particolare, nelle diagnosi di malattie, nei rilievi geologici, nel monitoraggio dei sistemi di sicurezza, nella gestione di grandi quantità di informazione, nella comprensione dei linguaggi naturali.


Giuseppe Iacono, La creazione di un sistema esperto, Franco Angeli, Milano, 1991

David W. Rolston, Sistemi esperti: teoria e sviluppo, McGraw-Hill libri Italia, Milano, 1991

Alessandro Mazzetti, Applicazione dei sistemi esperti. Esperienze reali: analisi degli strumenti e studio dei casi, Muzzio, Padova, 1987

Laura Ferrari, I sistemi esperti e il mondo degli impianti complessi: un esempio di applicazione, Castellanza, Varese

Nicola Maiellaro, Sistemi esperti e ipertesti: in controllo delle informazioni nell'edilizia, Maggioli, Rimini, 1996

Chris Naylor, Sistemi esperti per il vostro personal computer, Tecniche Nuove, Milano, 1985

S. Cammarata, Informatica e conoscenza e Sistemi Esperti, Etas LIbri, Milano, 1980


Sistemi esperti/Dolphing
Pagina dedicata ai ai sistemi esperti.

Sistemi esperti/Cee.hw
Sistemi esperti: introduzione, architettura, soluzione dei problemi, base di conoscenza, regole e applicazioni.

Sistemi esperti-01/Ugosweb
Pagina dedicata ai sistemi esperti.

Sistemi esperti-02/Ugosweb
Articolo on line sui sistemi esperti.

Sistemi esperti/AAAI.org
Pagina dedicata ai sistemi esperti.

Sistemi esperti/Scienzagiovane
Breve scheda sui sistemi esperti.