CREATIVITA'


Facoltà della mente che si rivela attraverso la produzione del nuovo. Dove "nuovo" è da intendersi tutto ciò che differisce dalle realizzazioni già in essere, ponendosi, almeno per qualche aspetto, al di là dei criteri e dei principi di riferimento esistenti a un determinato istante.
In ogni caso, la creatività non può esprimenrsi al di fuori di qualsiasi regola, poiché altrimenti apparirebbe come pura casualità, caos privo di senso. D'altra parte non si può neppure pensare che essa derivi interamente dall'applicazione di regole. In questo caso, infatti, i suoi prodotti si limiterebbero a riproporre ciò che potenzialmente esisteva, espresso in un insieme di principi già definiti.
La creatività poggia quindi su un equilibrato compromesso tra regole e superamento delle regole. Possiamo stabilire tre diversi gradi di creatività in senso crescente:
1) applicazione originale di regole o principi di riferimento già esistenti
2) estensione di una regola o principio a un campo del tutto nuovo (generalizzazione)
3) invenzione di nuove regole che daranno luogo a nuovi principi d'ordine.
Più il grado di originalità è spinto, più ci si allontana dai riferimenti esistenti, e più la creatività incontra difficoltà a essere riconosciuta come tale. Non è certo un caso che le grande rivoluzioni, dal campo artistico a quello scientifico, siano state a lungo osteggiate da parte di coloro che non riuscivano a cogliere il potenziale di innovazione, le nuove regole di cui erano portatrici.

Come favorire la creatività?
Sebbene non esista un metodo chiaramente definito per essere creativi (e soprattuttto per avere idee creative valide), molti autori, tra i quali H. Poincaré e J. Hadamard, hanno isolato alcuni momenti caratteristici che contraddistinguono l'attività creativa in genere:
1) Approfondimento: un dato problema viene esaminato da molteplici punti di vista, portandone in luce i diversi aspetti e implicazioni;
2) Incubazione: fase in cui ci si occupa prevalentemente d'altro, lasciando che a livello inconscio si stabiliscano nuove connessioni significative;
3) Illuminazione: momento in cui si presenta, improvvisa, la soluzione, senza che il soggetto sia in grado di ricostruire i passaggi intermedi per i quali è giunto ad essa;
4) Verifica e approfondimento: fase in cui i risultati ottenuti, spesso ancora grezzi e appena abbozzati, vengono completati, verificandone le validità, approfondendone e precisandone i principali aspetti.

Scienza e creatività
Il pensiero scientifico tradizionale si trova in notevole difficoltà di fronte alla creatività. Non esiste alcuna "teoria scientifica della creatività", poiché le caratteristiche stesse del processo creativo, così come vengono colte a livello intuitivo da ciascuno di noi, appaiono in netto contrasto con i principi fondamentali del modello di spiegazione scientifica basato sulla riconduzione a leggi generali. Il modello più avanzato di creatività che la scienza è disposta ad accettare è la produzione del nuovo attraverso un processo casuale fatto agire all'interno di un sistema di vincoli. Si sono così costruiti "compositori automatici di musica", disegnatori di figure astratte, "scrittori" capaci di brevi componimenti letterari dotati di senso. Per chi non ne conosca la struttura interna, i risultati di queste realizzazioni possono apparire stupefacenti. In realtà, essi si limitano ad assemblare parti elementari selezionate più o meno casulamente, secondo regole assegnate.
La creatività autentica è però molto di più che combinare in maniera nuova elementi già dati. Essa è anche, e soprattutto, superamento delle stesse regole da applicare e utilizzo di elementi nuovi, che non facevano parte della dotazione originale. Non esistendo alcun sistema formalizzabile per "inventare" nuove regole e nuovi elementi, la creatività, non solo non può essere ridotta alle ordinarie leggi scientifiche, ma neppure ai procedimenti algoritmici (vedi algoritmi) su cui si basa l'intelligenza artificiale.
Ecco perché la creatività, nelle sue forme più caratteristiche, è stata sempre trascurata dall'indagine scientifica, non potendo trovare alcuna collocazione all'interno dei suoi paradigmi. Sotto questo aspetto, la creatività può essere accostata ad altri aspetti della mente che appaiono profondamente estranei rispetto ai presupposti metodologici su cui si basa la scienza ordinaria: la coscienza e il libero arbitrio.


BRANI ANTOLOGICI


C. Trombetta, La creatività, Bompiani, Milano, 1990

S. Arieti, Creatività. La sintesi magica, Il Pensiero Scientifico, Roma, 1979

A. Beaudot (a cura di), La creatività: ricerche americane, Loescher, Torino, 1977

M. Mencarelli, Creatività, La Scuola, Brescia, 1976

A. Pagnin - S. Vergine, Il pensiero creativo, La Nuova Italia, Firenze, 1974

H. H. Anderson, La creatività e le sue prospettive, La Scuola Brescia, 1972

A. J. Cropley, La creatività, La Nuova Italia, Firenze, 1969

V. Lowenfeld, La natura dell'attività creatrice, La Nuova Italia, Firenze, 1968

A. F. Osborn, L'immaginazione creativa, Franco Angeli, Milano, 1967


Creatività e psicologia:

D. Nettle, Immaginazione, pazzia e creatività, Giunti, Firenze, 2005

Paolo Legrenzi, Creatività e innovazione, Il Mulino, Bologna, 2005

Rebecca Pera, Intuizione creativa e generazione di nuove idee, UTET, 2005

Ornella Andreani Dentici, Intelligenza e creatività, Carocci, 2001

David Rapaport, Preconscio e creatività, Einaudi, Torino, 1999

R. J. Sternberg, Stili di pensiero. Differenze individuali nell'apprendimento e nella risoluzione di problemi, Centro Studi Erikson, Trento, 1998

M. A. Boden, La mente creativa, Mondadori, Milano, 1995

H. Gardner, Intelligenza creativa. Fisiologia della creatività attraverso la vita di Freud, Einstein, Picasso, Stravinskij, Eliot, Gandhi e Martha Graham, Feltrinelli, Milano, 1994

H. Gardner, Aprire le menti. La creatività e i dilemmi dell'educazione, Feltrinelli, Milano, 1991

J. Chassenguet-Smirgel, Creatività e perversione, Cortina, Milano, 1987

V. Rubini, La creatività: interpretazioni psicologiche, basi sperimentali e aspetti educativi, Giunti-Barbèra, Firenze, 1980

A. Pagnin - S. Vergine, La personalità creativa, La Nuova Italia, Firenze, 1977

A. Beaudot, Il problema della creatività nella scuola, Soc. Editrice Internazionale, Torino, 1976

A. Stozz, La dinamica della creatività, Astrolabio, Roma, 1973

E. Kris, Ricerche psicoanalitiche sull'arte, Einaudi, Torino, 1967

G. Calvi, Il problema psicologico della creatività, Ceschina, Milano, 1966

J. Hadamard, Psicologia dell'invenzione matematica [1945]

Karl Jaspers, Genio e follia. Analisi patografica di Shinberg, Van Gogh, Swedenborg, Hölderlin [1922], Rusconi, Milano, 1990


Misurare e sviluppare la creatività:

Bruno Rossi, Educare alla creatività. Formazione, innovazione e lavoro, Laterza, Roma-Bari, 2009

Edward De Bono, Buona idea! Esercizi per il pensiero creativo, Centro Studi Erickson, Trento, 2008

Eugene Raudsepp - George P. Hough, Giochi per sviluppare la creatività. 66 esercizi per ampliare la vostra immaginazione e le vostre capacità di risolvere problemi, Franco Angeli, Milano, 2005

Fabio Ciuffoli, Giochi, esercizi e test di creatività. Strategie e applicazioni di creative problem solving, Franco Angeli, Milano, 2005

Fabio Ciuffoli, Problem solving con creatività. Giochi logici, paradossi e test per risolvere problemi cambiando prospettiva, Franco Angeli, Milano, 2004

Fabio Ciufoli, Giochi logici, paradossi e test per risolvere i problemi del cambiamento di prospettive, Franco Angeli, Milano, 2001
Il volume tratta della percezione e della soluzioni dei problemi. Secondo l'autore, ogni problema non risolto è un problema mal percepito: il che vuol dire che nella percezione del problema è già contenuta in potenza la soluzione del problema stesso.

Hubert Jaoui, La creatività. Istruzioni per l'uso, Franco Angeli, Milano, 2000

Edward De Bono, Creatività e pensiero laterale, Rizzoli, Milano, 1998

G. Lurarelli, L'arte di essere creativi, Quattroventi, Urbino, 1998

F. Willoiams, TCD: test della creatività e pensiero divergente, Centro Studi Erikson, Trento, 1997

Edward De Bono, Essere creativi. Come far nascere nuove idee con le tecniche del pensiero laterale, Sole 24 Ore, Milano, 1996

Ferruccio Cavallin, Creatività insieme. 62 esercizi per la creatività di gruppo, Città Studi, 1995

Frank Williams, TCD. Test della creatività e del pensiero divergente, Centro Studi Erikson, Trento, 1994

Leonardo Calì, Creatività musicale e scuola, Levante, Bari, 1993

Hulert Jaoui, Creatività per tutti. Strumenti e metodi da impiegare nel quotidiano, Franco Angeli, Milano, 1993

Howard Gardner, Aprire le menti. La creatività e i dilemmi dell'educazione, Feltrinelli, Milano, 1991

Mario Mazzotti, Come educare alla creatività, Giunti & Lisciani, Teramo, 1990

D. Orlando Cian (a cura di), La creatività come problema pedagogico, Liviana editrice, Padova, 1986

Mario Mencarelli, Metodologia didattica e creatività, La Scuola, Brescia, 1983

Edward De Bono, Il pensiero laterale, Rizzoli, Milano, 1969


Creatività nell'ambito professionale:

Giovanni Lucarelli, Il lavoro di gruppo. Strategie e consigli per migliorare le performances e la creatività del vostro lavoro, Franco Angeli, Milano, 2005

Jacob Goldenberg, Creatività e innovazione del prodotto, ETAS, Monza, 2003

Domenico De Masi, La fantasia e la concretezza. Creatività individuale e di gruppo, Rizzoli, Milano, 2003

Hubert Jaoui, Tutti innovatori. Strumenti e processi creativi per le imprese, Il Sole 24 Ore, Milano, 2003

Richard Florida, L'ascesa della nuova classe creativa: stile di vita, valori e professioni, Mondadori, Milano, 2003

Geppi De Liso, Creatività & pubblicità. Manuale di metodologia e tecniche creative (con un'antologia di autori vari), Franco Angeli, Milano, 1997

Eugene Raudsepp, L'importanza di essere creativi. 50 giochi ed esercizi per rafforzare la creatività nella professione, Franco Angeli, 1993

U. Bertone, Creatività aziendale: metodi, tecniche e casi per valorizzare il potenziale creativo di manager e imprenditori, Franco Angeli, Milano, 1993

M. Joly, Idee che rendono... Come trovarle, Franco Angeli, Milano, 1993

P. L. Amietta, La creatività come necessità. Il nuovo manager tra creazione, complessità, carisma, ETAS Libri, Milano, 1991

V. Coda, Creatività e sviluppo dell'impresa, Giuffrè, Milano, 1991


Varie:

Douglas Hofstadter, Sulla coscienza, la creatività e il pensiero analogico, Corisco, 2012

Astro Calisi, "La creatività negata. Procedimenti algoritmici e leggi generali nella produzione del nuovo", in Id., Oltre gli orizzonti del conosciuto. La sfida cruciale della mente alla scienza del XXI secolo, Editrice Del Faro, Trento, 2014, pagg. 25-38
Un approccio inedito al tema della creatività, volto a mettere in luce gli aspetti di maggior rilievo di questa facoltà della nostra mente e, nello stesso tempo, a sottolineare la sua totale inconciliabilità con qualsaisi modello esplicativo fondato su principi prestabiliti.

Mauro Maldonato (a cura di), Fenomenologia della scoperta, Bruno Mondadori, Milano, 2011

Alberto Oliverio, Come nasce un'idea. Intelligenza, creatività, genio nell'era della distrazione, Rizzoli, Milano, 2006

Annamaria Testa, La creatività a più voci, Laterza, Bari-Roma, 2005

Lanfranco Rosati - Nicola Serio, Le dimensioni della creatività, Armando, Roma, 2005

Francisco Alonso-Fernández, Il talento creativo. Tratti e caratteristiche del genio, Dedalo, Bari, 2001

M. Bendin, Pensiero creativo. Una via diversa alla felicità e al successo, Piemme, Casale Monferrato (AL), 2000

Diane Ealy, La forza dell'immaginazione. Una guida alla scoperta della creatività femminile, Corbaccio, 1999

Michèle Lambert, Creatività nella vita quotidiana, Calderini, Bologna, 1996

Alberto Melucci, Creatività: miti, discorsi, processi, Feltrinelli, Milano, 1994

Ferruccio Cavallin, Atlante della creatività, Unicopli, Milamno, 1993

G. Binning, Dal nulla. Sulla creatività dell'uomo e della natura, Garzanti, Milano, 1991

M. Eliade, Spezzare il tetto della casa. La creatività e i suoi simboli, Jaca Book, Milano, 1988

L. Magnani (a cura di), Epistemologia dell'invenzione, Franco Angeli, Milano, 1984

M. Stanzione (a cura di), Epistemologia evoluzionistica, Armando, Roma, 1981
Alcuni saggi trattano del tema della creatività; contiene anche Poincaré, "La creazione matematica".

Gianni Rodari, Grammatica della fantasia, Einaudi, Torino, 1973

John Dewey, Intelligenza creativa [1917], La Nuova Italia, Firenze, 1957

A. Newell - J. C. Shaw - H. A. Simon, "I processi del pensiero creativo" [1962], in Vittorio Somenzi - Renato Cordeschi (a cura di), La filosofia degli automi. Origini dell'intelligenza artificiale, Boringhieri, Torino, 1986, pagg. 194-239
In questo saggio viene esaminata la nozione di creatività in rapporto alla sua riproducibilità da parte di un sistema basato sull'intelligenza artificiale: quindi la creatività viene intesa come capacità di risolvere problemi in ambito spiccatamente logico-matematico.


Creatività/Wikipedia
Scheda di Wikipedia su creatività.

Creatività/Nume.it
Teorie e metodologie legate all'espressione e allo sviluppo della creatività.

Creatività/EdwardDeBono
Sito di Edward De Bono, uno dei principali studiosi mondiali sulla creatività.

Creatività/UniTrento
Pagina dell'Università di Trento dedicata alla creatività: bibliografia e schede sui diversi esercizi per sviluppare la creatività.