LUDWIG WITTGENSTEIN

VITA

Ludwig Josef Johann Wittgenstein (Vienna 1889 - Cambridge 1951), logico e filosofo austriaco del linguaggio, nasce in una famiglia segnata dalla tragedia: ben tra dei suoi sette fratelli (Hans, Rudolf e Kurt) morirono suicidi. Degli altri fratelli, il più noto fu Paul, famoso pianista che perse il braccio destro in un incidente di caccia. Per lui numerosi musicisti scrissero composizioni pianistiche (il più famoso è forse il concerto di Ravel).
Wittgenstei studiò ingegneria al Politecnico di Berlino e all'Università di Manchester, e nel 1911 si trasferì a Cambridege dove seguì i corsi di Russell e di Whitehead.
Alla morte del padre, nel 1912, Wittgenstein ereditò un grosso patrimonio che, tuttavia, egli regalò interamente, decisione che lo costrinse in seguito a svolgere vari lavori per vivere.
Quando, nel 1914, scoppiò la Prima Guerra Mondiale, Wittgenstein si arruolò come volontario nell'esercito austriaco, ma, nel 1918, fu fatto prigioniero sul fronte italiano.
Nel 1929, in seguito all'interessamento di alcuni conoscenti, Wittgenstein ebbe un incarico come docente presso l'Università di Cambridge, dove dieci anni più tardi fu nominato professore ordinario, assumendo la cattedra che era stata di Moore.
Nel 1947, all'età di soli 54 anni, si ritirò dall'insegnamento, andando ad abitare in una capanna isolata sulla costa irlandese.
Nel 1949 venne a sapere di essere malato di cancro. Ritornò così a Cambridge dove si spense due anni più tardi.

Altre opere: Some Remarks on Logical Form, Ricerche filosofiche, testo fondamentale della seconda fase del suo pensiero, The Blue and Brown Books (I libri blu e bruno), Lectures and Conversations on Aesthetic, Psychology and Religious Belief (Letture e conversazioni sull'estetica, sulla psicologia e sulla credenza religiosa).


Nel Tractatus Wittgenstein definisce il pensiero come "l'immagine logica dei fatti": l'immagine è un modello della realtà i cui elementi sono in corrispondenza con gli elementi di questa. A sua volta, l'articolazione del pensiero in relazioni determinate di elementi tra di loro, aventi un riferimento (proiezione) a un certo rapporto sussistente tra gli elementi della realtà, è l'articolazione in proposizioni, la cui totalità è il linguaggio.
Il senso di una proposizione è "la sua concordanza o discordanza con le possibilità di sussistere e non sussistere degli stati di cose": le proposizioni complesse rinviano alla loro base a proposizioni elementari, che asseriscono il sussistere di uno stato di cose: se questo sussiste la proposizione è vera, se non sussiste è falsa.
Le condizioni di verità delle proposizioni possono essere di due generi: vi sono proposizioni valide per tutti gli oggetti o per nessun oggetto (tautologiche o contraddittorie), altre che sono valide solo per alcuni nessi di oggetti. Nel primo caso, che riguarda tutte le asserzioni logiche, si ha universalità e necessità, tali proposizioni sono cioè valide a priori, puramente analitiche, ma come tali non rappresentano la realtà, sono cioè vuote; nel secondo caso, si hanno asserzioni di fatto, che dicono qualcosa del mondo, ma sono del tutto contingenti, perché il mondo consta di stati di cose indipendenti l'uno dall'altro.
I risultati del Tractatus sono così da un lato la riduzione alla pura tautologia di tutte le inferenze logiche, dall'altro la riduzione della scienza alla contingenza e fattualità: al di fuori di questi due ambiti non v'è posto per asserzioni di alcun tipo, come per quelle di cui è formata per massima parte la filosofia.
Questo indirizzo analitico e la struttura antimetafisica del pensiero di Wittgenstein hanno esercitato grande influenza su tutto il neopositivismo e in particolare sulla Scuola viennese.
Successivamente Wittgenstein, sotto l'influenza dell'intuizionismo di Brouwer, abbandonò la concezione della logica come linguaggio primario idealmente perfetto e pose a scopo della filosofia l'indagine dei linguaggi quali effettivamente sono. Si tratta allora di scomporre il linguaggio, istituzione creatasi nel tempo attraverso connessioni originate da fini pratici, nei "giochi linguistici" che lo compongono. La filosofia diviene semplice descrizione del linguaggio, con valore essenzialmente terapeutico, di fare cioè scomparire le illusioni sorgenti dal carattere ambiguo del linguaggio comune, da cui nascono i problemi filosofici tradizionali.

[Per gentile concessione di Riflessioni.it]

-- Tractatus logico-philosophicus [1921], Einaudi, Torino, 1998

-- Quaderni 1914-1916, Einaudi, Torino, 1998

-- Ricerche filosofiche [1953], Einaudi, Torino, 1999

-- Libro blu e Libro marrone [1958], Einaudi, Torino, 2000

-- Della certezza, Einaudi, Torino, 1999

-- Filosofia, Donzelli, Roma, 1999

-- Lettere a Ludwig von Ficker, Armando, Roma, 1974

-- Lezioni 1930-1932, Adelphi, Milano, 1995

-- Lezioni e conversazioni sull'etica, l'estetica, la psicologia e la credenza religiosa [1966], Adelphi, Milano, 1995

-- Note sul Ramo d'oro di Frazer, Adelphi, Milano, 1975

-- Osservazioni filosofiche, Einaudi, Torino, 1999

-- Osservazioni sopra i fondamenti della matematica, Einaudi, Torino, 1988

-- Osservazioni sulla filosofia della psicologia [1980], Adelphi, Milano, 1990

-- Osservazioni sui colori, Einaudi, Torino, 1981

-- Ultimi scritti 1948-1951: la filosofia della psicologia, Laterza, Roma, 1998


Aldo Gargani, Introduzione a Wittgenstein, Laterza, Bari, 2000

R. H. Mounce, Introduzione al Tractatus di Wittgenstein, Marietti, Genova, 1999

Agnese Greco, Wittgenstein, Il Saggiatore, Milano, 1998

Norman Malcom, Ludwig Wittgenstein, Bompiani, Milano, 1997

Justus Hartnack, Wittgenstein e la filosofia moderna, Il Saggiatore, Milano, 1967
Dall'indice: Note biografiche su Wittgenstein, Il Tractatus Logico-Philosophicus, Il Tractatus e il positivismo logico, Le Ricerche filosofiche, L'influenza di Wittgenstein sulla filosofia contemporanea.

A. Kenny, Wittgenstein, Boringhieri, Torino, 1974

G. Frongia, Guida alla letteratura su Wittgenstein, Argalia, Urbino, 1981

Luigi Perissinotto (a cura di), Un filosofo senza trampoli. Saggi sulla filosofia di di Ludwig Wittgenstein, Mimesis, Milano, 2010

Paolo Tripodi, Dimenticare Wittgenstein. Una vicenda della filosofia analitica, Il Mulino, Bologna, 2009

Ray Monk, Leggere Wittgenstein, Vita e Pensiero, Milano, 2008

Albano Unia, La questione della fenomenologia in Husserl e Witgenstein e scritti di logica, Spirali, 2005

A. Coliva - E. Picardi (a cura di), Wittgenstein Today, Il Poligrafo, Padova, 2004

Pasquale Frascolla, Il Tractatus logico-philosophicus di Wittgenstein. Introduzione alla lettura, Carocci, 2000

Max Black, Manuale per il Tractatus di Wittgenstein, Astrolabio, Roma

A. Voltolini, Guida alla lettura delle "Ricerche filosofiche" di Wittgenstein, Laterza, Roma-Bari, 1998

R. Contessi, La forma del linguaggio. Natura ed etica nella filosofia di Wittgenstein, Meltemi, Roma, 2003

Aldo Gargani, Wittgenstein: dalla verità al senso della verità, Edizioni Plus, Pisa, 2003

Luisa Bartolini, Il colore delle cose. La grammatica del concetto in Husserl e Wittgenstein, Guerini e Associati, 2002

Andrea Zhok, L'etica del metodo. Saggio su Ludwig Wittgenstein, Mimesis, 2001

Roberto Brigati, Le ragioni e le cause. Wittgenstein e la filosofia della psicoanalisi, Quodlibet, Macerata, 2001

Roberto Brigati, Le ragioni e le cause. Wittgenstein e la filoosofia della psicoanalisi, Quodlibet, Macerata, 2001

Rossella Fabbrichesi Leo, I corpi del significato. Lingua, scrittura e conoscenza in Leibniz e Wittgenstein, Jaca Book, Milano, 2000

Patrizia Manganaro, Wittgenstein e il Dio inesprimibile, Città Nuova, Roma, 1999

Leonardo V. Distaso, Estetica e differenza in Wittgenstein, Carocci, Roma, 1999

John L. Casti, I cinque di Cambridge, Cortina, Milano, 1998

Diego Marconi, Guida a Wittgenstein: il "Tractatus", dal "Tractatus" alle "Ricerche", matematica, regole e linguaggio privato, psicologia, certezza, forme di vita, Laterza, Bari, 1997
Raccolta di saggi sui diversi aspetti del pensiero di Wittgenstein.

L. Perissinotto, L. Wittgenstein. Una guida, Feltrinelli, Milano, 1997

Rosaria Egidi (a cura di), Wittgenstein e il Novecento. Tra filosofia e psicologia, Donzelli, Roma, 1995
Antologia di recenti saggi. Presuppone una conoscenza delle principali problematiche affrontate dell'autore.

Sergio Marini, Socrate nel Novecento: Vailati, Schlick, Wittgenstein, Vita e Pensiero, 1994

B. McGuiness, Wittgenstein. Il giovane Ludwig 1889-1921, Il Saggiatore, Milano, 1990

I. Valent, Invito al pensiero di Wittgenstein, Mursia, Milano, 1989

M. Baldini (a cura di), L. Wittgenstein: linguaggio, metafisica e scienza, Armando, Roma 1989

Giuseppe Di Giacomo, Dalla logica all'estetica. Un saggio intorno a Wittgenstein, Pratiche Editore, Parma, 1989

M. Adronico - D. Marconi - C. Penco, Capire Wittgenstein, Marietti, Genova, 1988
Raccolta di saggi sul pensiero di Wittgenstein.

Diego Marconi, L'eredità di Wittgenstein, Laterza, Roma-Bari, 1987

A. Ayer, Wittgenstein, Laterza, Roma-Bari, 1986

L. Perissinotto, Wittgenstein. Linguaggio soggetto mondo, Francisci, Abano Terme, 1985

Saul Kripke, Wittgenstein su regole e linguaggio privato, Boringhieri, Torino, 1984

A. Gargagni - A. G. Conte - Rosaria Egidi, Wittgenstein. Momenti di una critica del sapere, Guida, Napoli, 1983

G. Frongia, Wittgenstein. Regole e sistema, Franco Angeli, Milano, 1983

G. H. von Wright, Wittgenstein, Il Mulino, Bologna, 1983
L'esecutore testamentario (insieme alla Anscombe) espone alcune riflessioni sulla filosofia di Wittgenstein.

J. Bouveresse, Wittgenstein. Scienza, etica, estetica, Laterza, Roma-Bari, 1982

Roberta De Monticelli, Dottrine dell'intelligenza. Saggio su Frege e Wittgenstein, De Donato, Bari, 1982

D. L. Philips, Wittgenstein e la conoscenza scientifica: un approccio sociologico, Il Mulino, Bologna, 1981

C. Penco, Matematica e gioco linguistico; Wittgenstein e la filosofia della matematica del '900, La Nuova Italia, 1981

Roberta De Monticelli, Frege, Husserl, Wittgenstein: note sul problema della fondazione, Nuova Corrente, Milano, 1977

D. Marconi, Il mito del linguaggio scientifico: studio su Wittgenstein, Mursia, Milano, 1971

F. Parak, Wittgenstein prigioniero a Cassino, Armando, Roma

M. Black, Manuale per il "Tractatus" di Wittgenstein, Ubaldini, Roma, 1967
Il "Tractatus" analizzato paragrafo per paragrafo.

G. E. M. Anscombe, Introduzione al "Tractatus" di Wittgenstein, Ubaldini, Roma, 1966


Siti per approfondimenti

Wittgenstein/Uniurb
Pagina del sito dell'Università di Urbino dedicata al pensiero di Wittgenstein, con particolare riferimento al Tractatus.

Wittgenstein/HermesNet
Biografia e pensiero di Wittgenstein.

Wittgenstein/Filosofico.net
Vita, pensiero e opere di Ludwig Wittgenstein.

Wittgenstein/Uniba
Vita e pensiero di Wittgenstein, a curo dello SWIF.

Wittgenstein/SOS.Philosophie
Pagina dedicata alla vita e al pensiero di Wittgenstein.

Wittgenstein/Lycos
Pagina dedicata al pensiero di Wittgenstein, con particolare riferimento al Tractatus logico-philosophicus e alle Ricerche filosofiche.

Wittgenstein/EMSF.Rai
Pagina dell'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche (EMSF), dedicata a Wittgenstein, con breve biografia e brani antologici.

Wittgenstein/IEP
Pagina della Internet Encyclopedia of Philosophy dedicata alla vita e ai diversi aspetti del pensiero di Wittgenstein.

Wittgenstein/SEP
Pagina della Stanford Encyclopedia of Philosophy dedicata alla vita e al pensiero di Wittgenstein.

Wittgenstein/University St. Andrew
Pagina dedicata al pensiero di Wittgenstein.

Wittgenstein/Hu-berlin.de
Testo: Wittgenstein, Tractatus logico-filosofico.

Wittgenstein/Filosofico.net
Introduzione al Tractatus logico-philosophicus di Wittgenstein.

Wittgenstein/Unimi
Lezioni on line: Paolo Spinicci, "Lezioni su Husserl e Wittgenstein".

Wittgenstein/Uniba
E-book: Pieranna Garavaso, Wittgenstein.

DonatoRomano/Wittgenstein
Appunti sul pensiero di Wittgenstein.

Wittgenstein/PaoloMalerba
Scheda sintetica sul pensiero di L. Wittgenstein.

Wittgenstein/SWIF
Recensione di Eddy Carli su Wittgenstein, Ultimi scritti. La filosofia della psicologia.

Wittgenstein/Vialattea
Articolo on line: Piergiorgio Odifreddi, "Ludwig Wittgenstein. Il guru e la mosca stregata".

Wittgenstein/Mondodomani
Articolo on line: Marco Petrini, "Wittgenstein e Rorty: dalla parte della filosofia o della letteratura?"

Wittgwnstein/Ilmondodisofia
Articolo: Mauro Cinquetti, "'Contesto' e 'immagine del mondo'. Il problema della conoscenza tra Bateson e l'ultimo Wittgestein".

Wittgenstein/HermesNet
Recensione on line di: Rossella Fabbriches Leo, I corpi del significato. Lingua, scrittura e conscenza in Leibniz e Wittgenstein.

Wittgenstein/Il Giardino dei Pensieri
Articolo on line: Dario Zucchello, "Dai fondamenti della logica alla essenza del mondo: alle origini del Tractatus".

Wittgenstein-01/The Paideia Project
Articolo on line: Rosalind Carey, "Wittgenstein's 1913 Objections To Russell's Theory of Belief: A Dialectical Reading". inglese

Wittgenstein-02/The Paideia Project
Articolo on line: Victor J. Krebs, "Mind, Soul, Language in Wittgenstein".

Wittgenstein/Filosofico.net
Il problema del significato in Wittgenstein.

Wittgenstein/Unimi
Testi on line: Giovanni Piana, "Interpretazione del 'Tractatus' Di Wittgenstein".