GILBERT RYLE


VITA
Gilbert Ryle (1900 - 1976) insegnò ad Oxford dal 1945 al 1968 ed ebbe una grande influenza sullo sviluppo della filosofia analitica del XX° secolo.
La sua concezione filosofica, rivolta in particolare a smascherare i problemi che hanno origine da un cattivo uso del linguaggio, fu influenzata dal pensiero di Bertrand Russell, ma anche da altri filosofi come Bolzano, Wittgenstein, Brentano e Husserl.


PENSIERO
Nel suo ormai famosissimo articolo Espressioni sistematicamente fuorvianti (1931) propose la revisione e la chiarificazione di certe espressioni del linguaggio ordinario, la cui forma grammaticale non corrisponde alla struttura dei fatti descritti e tende quindi a generare errori anche filosofici. Ad esempio, un'espressione (di quelle dette da Ryle "quasi-ontologiche") come "le vacche carnivore non esistono" induce l'interpretazione erronea che ci siano vacche carnivore e che a esse vada attribuita la non esistenza. Tale enunciato va invece riformulato nella forma grammaticale fedele ai fatti "nulla è insieme vacca e carnivoro", da cui non nasceranno errori metafisici.
Ryle proseguì il suo lavoro di demistificazione nello Spirito come comportamento (1949), in cui intende smantellare la concezione dualistica dell'uomo di origine cartesiana per cui da un lato c'è il corpo fisico esteso, governato da leggi meccaniche, osservabile e misurabile pubblicamente, e dall'altro un fantasmatico spirito, governato da leggi alla cui osservazione il soggetto conoscente ha accesso esclusivo e privilegiato. Alla base di tale insostenibile dualismo si può scorgere un errore categoriale, consistente in genere nel classificare un concetto sotto una categoria a cui non appartiene. L'errore di Cartesio fu di considerare "mente" (o "spirito") e "corpo" come sostanze separate da registrare in categorie ontologiche distinte, invece di registrarli in un'unica categoria, quella del "comportamento umano". Il compito della filosofia consiste nel tracciare la mappa corretta delle categorie a cui i concetti appartengono, in un costante impegno di chiarificazione e precisazione della geografia logica e concettuale con cui operiamo con il linguaggio.
Secondo Ryle, i termini mentali che si riferiscono a credenze, desideri, stati di coscienza indicano disposizioni, poiché "possedere una proprietà disposizionale non vuol dire trovarsi in un certo stato particolare o essere soggetto a un certo cangiamento" (1). Per esempio, quando attribuiamo a un oggetto la proprietà dell'essere fragile, non stiamo affermando che si trova in un particolare stato interno che causa la sua rottura, ma intendiamo semplicemente che esso può rompersi con facilità. Allo stesso modo, nell'attribuire una credenza a qualcuno non chiamiamo in causa i suoi stati interni, ma ci limitiamo a caratterizzarlo nei termini di ciò che tenderebbe a fare in certe circostanze.

-------------
NOTE
(1) Gilbert Ryle, Lo spirito come comportamento, Laterza, Bari, 1982, pag. 34.


Brani antologici

OPERE (tradotte in italiano)

-- Lo spirito come comportamento [1949], Laterza, Bari, 1982

-- Per una lettura di Platone, Guerini e Associati, 1991

-- Dilemmi, Ubaldini, Roma, 1968

-- Pensare pensieri, Armando, Roma, 1990

-- Animale ragionevole [1962], Armando, Roma, 1977


Cristina Zorzella, Linguaggio e filosofia in Gilbert Ryle, Il Poligrafo, Padova, 2006

Ferruccio Rossi-Landi, Scritti su Gilbert Ryle e la filosofia analitica, Il Poligrafo, Padova, 2003

Grazia Ramoino Melilli, Gilbert Ryle. Itinerari concettuali, ETS, 1997

Grazia Ramoino Melilli, Filosofia ed analisi in Gilbert Ryle, ETS, 1983

Bryan Magee, Filosofi inglesi contemporanei: colloqui con Ayer, Popper, Ryle, Strawson e Warnock, Armando, Roma, 1996

S. M. Kosslyn, Le immagini della mente, Giunti, Firenze, 1989

G. Gava - R. Piovesan (a cura di), La filosofia analitica, Liviana, Padova, 1972
Antologia di scritti di autori tra cui: Austin, Hare, Ryle, Strawson e Wisdom

Ryle/Filosofico.net
Pagina dedicata a Gilbert Ryle.

Ryle/SEP
Pagina della Stanford Encyclopedia of Philosophy dedicata a Gilbert Ryle.

Ryle/Wikipedia
Pagina di Wikipedia su Gilbert Ryle.

Ryle/PhilosophyProfessor
Breve scheda su Gilbert Ryle.

Ryle/Agelfire
Pagina dedicata a Ryle, Il concetto di mente.