ULLIN T. PLACE


Il punto di partenza di Place è una critica alla filosofia della mente di Gilbert Ryle, che viene ritenuta in grado di render conto in modo soddisfacente di stati mentali quali credenze, ricordi, la comprensione, ma si trova in evidente difficoltà di fronte a fenomeni come il dolore, l'immaginazione e soprattutto con l'esperienza cosciente legata alle diverse forme di percezione. Fare riferimento a eventi privati e non osservabili con metodi oggettivi non significa però ricadere nel dualismo cartesiano (vedi dualismo): secondo Place, i fenomeni mentali non sono in connessione con una qualche sostanza spirituale, ma sono identici a stati o processi cerebrali.
Da questo punto di vista, la distinzione tra mentale e fisico è una mera questione di descrizione (o di punto di vista adottato dall'osservatore), nello stesso senso in cui la temperatura di un corpo può essere considerata identica ai movimenti caotici delle molecole da cui esso è costituito: si tratta di due modi diversi di manifestarsi di uno stesso fenomeno.


Place/Wikipedia
Breve scheda di Wikipedia sulla vita e all'opera di U. T. Place.

Place/Uniba
Articolo on line: Ullin Place, "Token Versus Type-Identity Physicalism".