BLAISE PASCAL


VITA
Blaise Pascal (Clermont, 1623 - Parigi, 1662) nacque da una famiglia agiata.
Fin dalla giovinezza dimostrò un particolare interesse per la fisica e la matematica.
Fu una persona dotata di un profondissimo spirito religioso, entrando in contatto con il movimento giansenista.
Di salute cagionevole, morì all'età di trentanove anni per un tumore addominale.



Pascal accetta il metodo matematico cartesiano (vedi Cartesio) come una delle maggiori conquiste nel campo dell'indagine scientifica della natura. Lo spirito geometrico ha infatti "il dono di comprendere un gran numero di princìpi senza confonderli". Lo spirito geometrico, però, non è sufficiente per farci comprendere a fondo la natura dell'uomo e del suo destino. Solo lo spirito di finezza, che è intuito, istinto, discrezione, sentimento, cuore, esperienza, può condurci ad una tale comprensione. Questo è in grado di condurci ad una certezza assoluta, di carattere diverso rispetto a quella razionale: il suo è un sentire più che un vedere, risultando perciò in grado di cogliere sfumature della realtà che sfuggono alla ragione.
L'uomo, posto tra essere e non essere, che è un qualcosa di mezzo tra il tutto ed il nulla, è dotato della facoltà di pensare e della coscienza e, di conseguenza, della consapevolezza della propria miseria infinita. A distrarre l'uomo dalla comprensione di questa sua miseria contribuiscono vari fattori: l'immaginazione, la quale genera errori e falsità; l'abitudine, che dà origine alla confusione tra princìpi naturali e princìpi abituali; l'amor proprio, che lo spinge lontano dalla verità dei suoi difetti. L'uomo persegue la sua felicità attraverso i divertimenti, vale a dire impegnando il proprio tempo in attività di qualsiasi genere, nel tentativo di distrarsi dalla noia e dalla contemplazione del proprio infimo stato.
L'uomo può però sollevarsi dalla sua miseria con la fede nel Dio della tradizione cristiana, che è amore e consolazione. La fede è un dono di Dio e non può essere garantita con prove di tipo razionale, non trovando nessuna giustificazione per tramite dello spirito geometrico. La fede, perciò, comporta un fattore di rischio, poiché ci conduce ad una sorta di gioco "in cui uscirà testa o croce". La ragione ci dice di non puntare su nessuna delle due possibilità e, al contempo, non ne esclude nessuna delle due, lo spirito di finezza, invece, ci dice che "bisogna scommettere sull'esistenza di Dio", poiché chi vince guadagna la beatitudine eterna, mentre chi perde non perde assolutamente nulla.

[Scheda di Adriano Virgili]

-- Saggio sulle coniche (1640)

-- Nuove esperienze sul vuoto (1647)

-- Le Provinciali (1656), a cura di F. Masini, Rizzoli, Milano, 1989

-- Pensieri [1669, postumi], Einaudi, Torino, 2004

-- Frammenti, a cura di E. Balmas, Rizzoli, Milano, 2002

-- Trattati sull'equilibrio dei liquidi e sul peso della massa d'aria, Boringhieri, Torino, 1958

-- Scritti matematici, Schena, Fasano, 1991

-- Scritti di fisica, Greco, Catania, 2002

-- Frammenti politici, Morcelliana, Brescia, 2000

-- Scritti sulla grazia, Vita e Pensiero, Milano, 2000

-- Il Vangelo dei Vangeli. Abrégé de la vie de Jesus-Christ, Allemandi &C., Torino, 2002


Dario Antiseri, Come leggere Pascal, Bompiani, Milano, 2005

Adriano Bausola, Introduzione a Pascal, Laterza, Bari, 2003

Gian Michele Tertolone, Invito al pensiero di Blaise Pascal, Mursia, Milano, 1998

Romano Guardini, Pascal, Morcelliana, Brescia, 1992

Paolo Serini, Pascal, Einaudi, Torino, 1975

Furio Jesi, Che cosa ha veramente detto Pascal, Ubaldini, Roma, 1974

Maria Vita Romeo (a cura di), Abraham: individualità e assoluto, CUECM, Catania, 2006
Atti del Convegno su Pascal organizzato dal Dipartimento di Scienze Umane dell'Università di Catania nel 2004. Il volume contiene i seguenti saggi: Domenico Bosco, "Pascal: un’estetica della grazia? Un qualche appunto..."; Carlo Carena, "L’«io» nelle Pensées di Pascal"; Kimiyo Koyanagi, "Au sujet du Manuscrit G1-5, écrit inachevè de Pascal, dit «Préface. Sur le traité du vide»"; Gordon Marino, "Despair and depression"; Antony McKenna, "Le libertin interlocuter de Pascal dans les Pensées"; Jean Mesnard, "Humanisme et christianisme chez Pascal"; Benedetta Papasogli, "Pascal: l’io e la memoria"; Maria Vita Romeo, "La ricerca pascaliana dell’infinito"; Massimo Vittorio, "La critica pascaliana al giuridicismo casistico" e Daniela Vasta, "Abramo. Brevi riflessioni su alcune opere d’arte".

G. Pezzino (a cura di), L'incerto potere della ragione, CUECM, Catania, 2005
Atti del Convegno su Pascal organizzato dal Dipartimento di Scienze Umane dell'Università di Catania nel 2003. Il volume contiene i seguenti saggi: Claudio Ciancio, "Pascal contro Cartesio: l'altro inizio del moderno"; Dominique Descotes, "Pascal et la langage"; Alberto Peratoner, "Oltre il frammento. Ragione architettonica delle Pensées"; Maria Vita Romeo, "L'utorità della ragione nel Pascal scienzinato" e Carmelo Vigna, Pascal e l'ateo moderno".

Maria Vita Romeo, Il numero e l'infinito. L'itinerario pascaliano dalla scienza alla filosofia, CUECM, Catania, 2004

Bernardo Razzotti, Pascal e i suoi problemi, Carabba, Lanciano, 2004

Chiara Piazzesi, Abitudine e potere, ETS, Pisa, 2003

Felix Ravaisson, La filosofia di Pascal, Morcelliana, 2003

Maria Vita Romeo, Verità e bene. Saggio su Pascal, CUECM, Catania, 2003

Lucia Pezza, Le tentazioni del finito. Saggio su Blaise Pascal, Edizioni Scientifiche Italiane, 2002

Francesco Paolo Adorno, La ragione ordinata. Saggio su Pascal, La Città del Sole, Napoli, 2000

Isabella Adinolfi, Il cerchio spezzato. Linee di antropologia in Pascal e Kierkegaard, Città Nuova, Roma, 2000

Luigi Pareyson, Kierkegaard e Pascal, Mursia, Milano, 1998

Claudio Ciancio - U. Perone, Cartesio o Pascal? Un dialogo sulla modernità, Rosenberg & Sellier, Torino, 1995

Jean Brun, La filosofia di Pascal, Fuori Thema, Bologna, 1994

Furio Semerari, Potenza come diritto: Hobbes, Locke, Pascal, Dedalo, Bari, 1992

Claudio Ciancio, Paradossi pascaliani, Mursia, Milano, 1991

Emilio Rossi, La politica come follia. Ironia e verità di Pascal, Studium, Roma, 1984

Alberto Moscato, Pascal e la metafisica. Tre studi, Tilgher, Genova, 1979

L. Goldman, Il dio nascosto. La visione tragica in Pascal e Racine, Laterza, Bari, 1971

Vittorio Martino, Blaise Pascal nella unità del suo pensiero, Milella, Lecce, 1962

Pascal/Filosofico.net
Scheda di Filosofico.net dedicata alla vita e all'opera di Blaise Pascal.

Pascal/Wikipedia
Pagina di Wikipedia dedicata alla vita e all'opera di Pascal.

Pascal/Riflessioni.it
Sezione di Riflessioni.it dedicata a Pascal.

Pascal/Oregonstate.edu
Pagina su Pascal.

Pascal/CIBP
Sito del Centre International Blaise Pascal, dove si possono trovare informazioni utili per tutti gli studiosi (biografia su Blaise Pascal, seminari, convegni organizzati dal Centro e soprattutto una bibliografia ricca e aggiornata).

Pascal/Infoscience
Biografia di Blaise Pascal.

Pascal/Linguaggioglobale
Pagina dedicata a Pascal.

Pascal/Cultura Nuova
Vita e pensiero di Biase Pascal.

Pascal/Sos.philosophie
Pagina dedicata alla vita e al pensiero di Pascal.

Pascal/Theolobam
Breve scheda su Pascal.

Pascal/Thocp
Biografia di Blaise Pascal.

Pascal/Bibmath
Biografia di Blaise Pascal.

Pascal/Mats.tcd
Breve analisi delle opere di Pascal.

Pascal/Stanford.edu
Articolo on line: "Pascal's Wager".