CHARLES-LOUIS de MONTESQUIEU
Brani antologici


La separazione dei poteri
Non vi è libertà se il potere di giudicare non è separato da quello legislativo e da quello esecutivo. Se esso fosse congiunto al potere legislativo, il potere sulla vita e sulla libertà dei cittadini sarebbe arbitrario, perché il giudice potrebbe avere la forza di un oppressore. Tutto sarebbe perduto se lo stesso uomo o lo stesso gruppo di notabili o di nobili o del popolo esercitasse i tre poteri: quello di fare le leggi, quello di eseguire le decisioni pubbliche e quello di giudicare i cirimini o le vertenze dei singoli.
[da Montesquieu, Lo spirito delle leggi, Libro XI, cap. 6]

Torna alla pagina principale