JAMES MAXWELL

VITA e PENSIERO
Filgio di un modesto avvocato di Edinburgo, orfano di madre dall'età di 8 anni, James Clerk Maxwell (1831-1879) si rivelò uno scienziato precoce. A 15 anni pubblicò sulla rivista della Royal Society un saggio sul tracciamento delle curve ovali; a 25 anni diede una soluzione matematica al problema degli anelli di Saturno, dimostrando che, per essere stabili, gli anelli dovevano essere formati da un gran numero di corpuscoli in rivoluzione attorno al pianeta, come altrettanti satelliti.
Studiò presso le università di Edimburgo e Cambridge; divenne poi professore di fisica all'università di Aberdeen (1856-1860) e di Cambridge (1871).
Ampliò le ricerche condotte da Michael Faraday formulando una teoria matematica dei campi elettromagnetici che unificava fenomeni elettrici, magnetici e luminosi. Nel 1873 pubblicò la sua teoria, compendiata nelle famose quattro equazioni differenziali che portano il suo nome, nell'opera Trattato sull'elettricità e il magnetismo.
Ipotizzò la possibilità di produrre onde elettromagnetiche, confermata sperimentalmente da Heinrich Rudolf Hertz sedici anni dopo.
Tra le sue opere più importanti: Teoria del calore (1877) e Materia e movimento (1876).


BIBLIOGRAFIA

Giulio Peruzzi, Maxwell, Ed. Le Scienze, Milano, 1998

C. Tarsitani, Il dilemma onda corpuscolo da Maxwell a Planck e Einstein, Loescher, Torino, 1983


Siti per approfondimenti:

Maxwell/Wikipedia
Pagina di Wikipedia su Maxwell.

Maxwell/Mathematicians
Biografia e scoperte di James C. Maxwell.

Maxwell/Scienceworld
Vita e opere di James C. Maxwell.