HERMANN COHEN


VITA

Hermann Cohen (1842-1918) studiò a Brelsavia presso il seminario teologico ebraico e alle università di Berlino e di Halle. Fu successivamente professore a Marburgo dal 1873 al 1912. E' considerato il vero e proprio fondatore della scuola di Marburgo.


PENSIERO
Cohen sostiene che la critica della ragion pura kantiana non è che una "teoria dell'esperienza", vale a dire della costruzione dell'oggettività operata dalla scienza. Il compito della filosofia, per tramite del "metodo trascendentale", consiste nel ricercare i fattori direttivi di tale esperienza, vale a dire le sue condizioni logiche immanenti, dotate di una loro validità, le quali costituiscono la struttura del pensiero puro. Tutta la filosofia teoretica altro non è, quindi, che lo studio della validità oggettiva della conoscenza, vale a dire la logica, la quale è intesa come teoria della conoscenza o metodologia della scienza. Il conoscere non è una sintesi che presuppone un contenuto dato, ma una produzione, un originarsi del contenuto dal pensiero.

Secondo Cohen, per eliminare ogni possibilità di ricadute nella metafisica è necessario prendere riesaminare quegli aspetti della filosofia kantiana (vedi Kant) che permettono tale possibilità, vale a dire:

1) l'idea dell'esistenza di una "cosa in sé", diversa dagli oggetti resi accessibili dala conoscenza scientifica;

2) la distinzione tra estetica e analitica, ossia tra conoscenza sensibile e conoscenza intellettuale, che implica una inaccettabile distinzione tra pensiero e realtà esterna.

Per Cohen, pertanto, pensiero ed essere devono coincidere, nel senso che entrambi vengono unificati nel concetto di "oggettività possibile", cioè ricondotti alle strutture oggettive e ai contenuti del sapere scientifico.

[Scheda di Adriano Virgili]

OPERE

-- Il fondamento dell'etica kantiana (1887)

-- Il fondamento dell'estetica kantiana (1889)

-- Logica della conoscenza pura (1902)

-- Etica della volontà pura (1904)

-- La fondazione kantiana dell'etica [1919], Milella, Lecce, 1983

-- Estetica del sentimento puro (1912)

-- Il concetto della religione nel sistema della filosofia (1915)


BIBLIOGRAFIA ITALIANA

G. Paolo Cammarota, L'idealismo messianico di Hermann Cohen, Edizioni Scientifiche Italiane, 2002

Friedrich G. Friedmann, Da Cohen a Benjamin. Essere ebrei tedeschi, La Giuntina, 1995

Andrea Poma, La correlazione nella correlazione della religione di Hermann Cohen: un metodo e più che un metodo, Mursia, Milano, 1992

Irene Kajon, Ebraismo e sistema di filosofia in Hermann Cohen, CEDAM, 1989

G. Gigliotti, Avventure e disavventure del trascendentale. Studio su Cohen e Natorp, Guida, Napoli, 1989

Andrea Poma, La filosofia critica di H. Cohen, Franco Angeli, Milano, 1988

Andrea Poma, Il Platone di Hermann Cohen, Mursia, Milano, 1987


Siti per approfondimenti

Cohen/Wanadoo
Sistema di pensiero e bilbliografia di H. Cohen.

Cohen/Filosofico.net
Scheda sintetica sul pensiero di H. Cohen.

Cohen/Us-israel.org
Pagina dedicata al pensiero di Cohen.

Cohen/Mondo3
Breve scheda su Cohen.

Cohen/Recross
Articolo on line: Richard Cross, "The Spiritual Journey of Hermann Cohen".

Cohen/Hebrewcatholic
Articolo on line: Elias Friedman, "Hermann Cohen, Carmelite (1821-1870)".