GEREMY BENTHAM

VITA
Giurista e uomo politico, l'inglese Jeremy Bentham (1748 - 1832), studiò nel collegio di Westminster e all'Università di Oxford, avviandosi poi alla carriera di avvocato.
Dopo poco tempo lasciò questo campo per dedicarsi agli studi filosofici, con particolare interesse per le prospettive di Montesquieu, Locke, Hume e Beccaria.
Nel 1785 compì un viaggio in Russia, per visitare il fratello, dove scrisse Difesa dell'usura.
Tornato in Inghilterra, portò a termine e pubblicò la sua opera principale, a cui lavorava da diversi anni, Introduzione ai principi della morale e della legislazione, che lo rese famoso sia in Europa che in America.



Al fine di un'efficace fondazione delle proprie battaglie politiche, egli elaborò una teoria del linguaggio volta a ridurre ogni discorso a termini che facessero riferimento ad enti reali, vale a dire fisicamente osservabili. Nella fattispecie ogni discorso su leggi e diritti viene da questi considerato assolutamente illusorio se non fa riferimento ad espressioni verbali della volontà di legislatori riconosciuti. Egli formula una scienza della legislazione basata su due princìpi: il principio dell'utilità, che è principio normativo fondamentale, ed il principio della preferenza per se stessi, che è la generalizzazione fondamentale sulla natura umana.
Il principio della massima felicità è la base dell'utilitarismo di Bentham, il quale trasforma la morale in una sorta di calcolo del piacere e del dolore, prescindendo da ogni riferimento all'egoismo o all'altruismo fondamentale della natura umana.

[Scheda di Adriano Virgili]

-- Difesa dell'usura [1787], Liberlibri, 1996

-- Introduzione ai principi della morale e della legislazione [1789], UTET, Milano, 1998

-- Panopticon ovvero la casa d'ispezione, Marsilio, 1997

-- Un frammento sul governo, Giuffrè, Milano, 1990


Giacomo Samek Lodovici, L'utilità del bene. Jeremy Bentham, l'utilitarismo e il consequenzialismo, Vita e Pensiero, Milano, 2004

Mariangela Ripoli, Itinerari della felicità. La filosofia giuspolitica di Jeremy Bentham, James Mill, John Stuart Mill, Giappichelli, Torino, 2001

Lucio d'Alessandro, Utilitarismo morale e scienza della legislazione, Guida, Napoli, 1993

Marco E. L. Guidi, Il sovrano e l'imprenditore: utilitarismo ed economia politica in Jeremy Bentham, Laterza, Bari, 1991

Annamaria Loche, Jeremy Bentham e la ricerca del buongoverno, F. Angeli, Milano, 1991

Francesca Zanuso, Utopia e utilità. Saggio sul pensiero filosofico-politico di Jeremy Bentham, CEDAM, Padova, 1989

Mario C. Cattaneo, Il positivismo giuridico inglese: Hobbes, Bentham, Austin, Giuffrè, Milano,1962

John Stuart Mill, Bentham e Coleridge. Due saggi, Guida, Napoli, 1999


Bentham/Filosofico.net
Pagina dedicata a Jeremy Bentham.

Bentham/IEP
Pagina de The Internet Encyclopedia of Philosophy dedicata a Bentham.

Bentham/Riflessioni.it
Breve scheda su Jeremy Bentham.

Bentham/Paginecattoliche
Biografia di Bentham

Bentham/Malaspina
Biografia di Jeremy Bentham.

Bentham/Moses
Pagina dedicata a Jeremy Bentham.

Bentham/Rescogitans
Il metodo naturalistico di Bentham.

Bentham/
Testi scelti on line di Bentham.

Bentham/The Paideia Project
Articolo on line: Frederic R. Kellogg, "The Relation of Rights to the Real: A Reconsideration of Bentham's Ontology".