GREGORY BATESON

VITA
Gregory Bateson (Inghilterra, 1904 - San Francisco, 1980), figlio di William Bateson (uno dei fondatori della genetica), studiò biologia e antropologia a Cambridge.
Nei primi anni '30 compì delle ricerche antropologiche sul campo in Nuova Guinea e a Bali, dove conobbe Malinowski e Margareth Mead (quest'ultima diverrà sua moglie nel 1935). Del suo lavoro di antropologo rimangono due opere: Naven e Il carattere balinese, scritto insieme alla moglie.
Bateson viene ricordato anche come uno dei fondatori della cibernetica, attraverso la sua partecpazione, tra la fine degli anni '40 e i primi anni '50, alle Macy Conferences, insieme a personaggi come Arturo Rosenblueth, John von Neumann, Warren McCulloch, Claude Shannon, Ross Ashby, Heinz von Foerster, Norbert Wiener...
Fu proprio dagli studi nel campo cibernetico che Bateson approdò alla psichiatria e all'epistemologia, settori ai quali egli diede i maggiori contributi.
In campo psicoterapeutico il suo nome rimane legato al "Gruppo di Palo Alto" e alle ricerche da esso condotte negli anni '50. Da queste ricerche ebbero origine importanti teorie, tra le quali quella del double bind (doppio vincolo), sviluppata da Bateson quando si occupava dei reduci di guerra e dei loro problemi di schizofrenia.

Brani antologici

OPERE

G. Bateson - J. Ruesch, La matrice sociale della psichiatria [1951], Il Mulino, Bologna, 1976

-- Naven, Einaudi, Torino, 1988

G. Bateson - M. Mead, Il carattere balinese

-- Verso un'ecologia della mente [1972], Adelphi, Milano, 1989
Raccolta di saggi scritti da Bateson, che riguardano quattro temi principali: l'antropologia, la psichiatria, l'evoluzione biologica e la genetica. In appendice viene riportata una bibliografia completa dell'autore.

-- Mente e natura [1979], Adelphi, Milano, 1984

Gregory Bateson - Mary Caterine Bateson, Dove gli angeli esitano. Verso un'epistemologia del sacro, Adelphi, Milano, 1989

-- Questo è un gioco. Perché non si può mai dire a qualcuno "Gioca!", Cortina Editore, Milano, 1996

-- Una sacra unità. Altri passi verso un'ecologia della mente, Adelphi, Milano, 1997

--, Perceval. Un paziente narra la propria nevrosi, Bollati Boringhieri, Torino, 2005


Giovanni Rossetti, Le radici estetiche dell'etica di Gregory Bateson, Mimesis, Milano, 2008

Vasco D'Agnese, Epistemologia costruttivista e modelli di formazione. Saggi su Morin, Bateson, Gargani, Pensa Multimedia, Lecce, 2007

Rocco De Biasi, Gregory Bateson. Antropologia, comunicazione, ecologia, Franco Angeli, Milano, 2007
Ricostruzione del cammino intellettuale di Bateson, in una prospettiva interdisciplinare: dall'esperienza di antropologi alla fondazione del pensiero sistemico-cibernetico, dalle ricerche sulle comunicazione alla riflessione sulla crisi ecologica e sull'epistemologia del sacro.

Sergio Manghi, La conoscenza ecologica. Attualità di Gregory Bateson, Raffaello Cortina, Milano, 2004
In quest'opera vengono analizzati in particolare: la creatività dei processi conoscitivi, il loro carattere relazionale, l'illusione di poter controllare il mondo sia da parte della collettività che da quella del singolo individuo, la necessità di un riferimento al sacro.

Davide Zoletto, Il doppio legame. Bateson, Derrida, Bompiani, Milano, 2003

Giovanni Madonna, La psicoterapia attraverso Bateson. Verso un'estetica della cura, Bollati Boringhieri, Torino, 2003

A. Cotugno - G. Di Cesare (a cura di), Territorio Bateson, Meltemi, Roma, 2001

Marco Deriu (a cura di), Gregory Bateson, Bruno Mondadori, Milano, 2000

Sergio Manghi (a cura di), Attraverso Bateson. Ecologia della mente e relazioni sociali, Cortina Editore, Milano, 1998

Rocco De Biasi, Gregory Bateson. Antropologia, comunicazione, ecologia, Cortina Libreria Milano, 1996

Rosalba Conserva, La stupidità non è necessaria. Gregory Bateson, la natura e l'educazione, La Nuova Italia, Firenze, 1996
Le implicazioni educative e la valorizzazione in ambito pedagogico dell'opera di Gregory Bateson.

Alessandra Greppi - Enzo Moietta, Giochi con le carte truccate. La tautologia in Bateson, Pellicani, Roma, 1994

S. Brunello, Bateson: verso una scienza eco-genetica dei sistemi viventi, GB, Padova, 1992

P. Tamburini, Gregory Bateson, maestro dell'ecologia della mente, Federazione Università Verdi, Bologna, 1987

Mary Catherine Bateson, Con gli occhi di figlia. Ritratto di Margaret Mead e Gregory Bateson, Feltrinelli, Milano, 1985


Siti per approfondimenti

Bateson/Indiana.edu
Pagina dedicata a Gregory Bateson.

Bateson/Crazytigerinstitute
Gregory Bateson Archive, presso l'Università della California.

Gregorybateson.net
Sito interamente dedicata a Gregory Bateson.

Bateson/CentroStudiCoppia
Pagina dedicata a G. Bateson.

Bateson/Riflessioni.it
Breve biografia di Bateson.

Bateson/Gwu.edu
Breve biografia di Gregory Bateson.

Bateson-01/Oikos
Breve scheda su Bateson.

Bateson-02/Oikos
Conferenza di Bateson sul dualismo mente-corpo.

Bateson/Dannyrewiews
Breve recensione di Bateson, Mente e natura.

Bateson-03/Oikos
Articolo on line: Paul F. Dell, "Bateson e Maturana: Verso una fondazione biologica delle scienze sociali".

Bateson-04/Oikos
Articolo on line: Vincent Kenny, "Cosa ci può insegnare per vivere costruttivamente?".

Bateson-01/EMSF
Articolo: Alessandro Del Lago, "Bateson e l'epistemologia".

Bateson-02/EMSF
Articolo: Alessandro Del Lago, "Il pensiero ecologico di Bateson".

Bateson/Integratedprimarycare
Articolo on line: Alexander Blount, "Gregory Bateson and a Language for Psychotherapy".